Escursione al borgo fantasma di Umbriano

Il territorio del Comune di Ferentillo racchiude al suo interno una moltitudine di piccoli borghi collegati fra loro da strade o antiche mulattiere percorribili rispettivamente in auto o a piedi lasciandosi incantare dalla natura circostante e dagli scorci di paesaggio che si aprono ad ogni passo.

La meta della breve escursione che proponiamo in questo articolo è il suggestivo borgo fantasma di Umbriano raggiungibile esclusivamente a piedi lasciando l’auto in prossimità dalla frazione di Colleponte o alternativamente mettendosi in cammino da Ferentillo lungo un tratto della Via di Francesco.

In direzione di Umbriano
Lungo il sentiero per Umbriano
Case dirute di Umbriano

Situato alle falde del Monte Sant’Angelo, questo insediamento viene considerato tradizionalmente il più antico nucleo abitativo della Valnerina ma è nel IX° secolo che viene fatta erigere la torre di vedetta a base quadrata per proteggere l’Abbazia di San Pietro in Valle dalle invasioni saracene.

Torre di vedetta di Umbriano

Abbandonato nel secondo dopoguerra anche causa della mancanza di un collegamento stradale con la Valnerina, questo borgo in rovina regala ancora emozioni e suggestivi scorci di fortificazioni, ambienti domestici, stalle e rimesse del passato.

Affacciandosi dal passato
Dettaglio finestra – Umbriano

L’itinerario consente inoltre di ammirare in lontananza l’Abbazia di San Pietro in Valle che si staglia dal lato opposto della valle in posizione quasi speculare a quella del borgo arroccato di Umbriano.

Veduta Abbazia di San Pietro in Valle

Partendo da Colleponte l’itininerario, ben segnalato, ha una durata di circa 30 minuti e percorre inizialmente una strada cementata in ripida salita al cui termine si dirama il sentiero che si addentra nel bosco in direzione di Umbriano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *